News

Regione Lombardia, via al bando Axel dedicato agli enti locali

La Regione Lombardia ha approvato il bando Axel da 10 milioni di Euro dedicato agli enti locali

La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell’assessore a Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Sertori, ha approvato i contenuti del bando a sportello denominato “Axel” per l’erogazione di contributi al fine di aumentare sia la produzione di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici sia l’autoconsumo della stessa, da parte degli Enti locali. “É un’iniziativa innovativa – ha spiegato Massimo Sertori – che intende incentivare l’utilizzo di sistemi di accumulo dell’energia elettrica a servizio di utenze pubbliche, al fine di un uso più efficiente delle fonti energetiche rinnovabili locali, associati inoltre a interventi di autoefficientamento energetico dando priorità all’utilizzo di tecnologie ad alta efficienza”.

Le risorse
L’iniziativa sarà finanziata con una dotazione iniziale di 20 milioni di euro, di cui 5 milioni di euro riservati ai piccoli Comuni. La dotazione sarà, eventualmente, incrementabile in caso di reperimento di ulteriori risorse.

Gli interventi ammessi
Gli interventi ammessi sono di due tipologie:
– Acquisto ed installazione di impianti fotovoltaici integrati con sistemi di accumulo di energia elettrica, riconoscendo il 50% delle spese;
– Acquisto ed installazione di sistemi di accumulo a servizio di impianti fotovoltaici preesistenti, riconoscendo il 100% delle spese.
Ogni intervento ammesso deve essere realizzato, collaudato e rendicontato entro 15 mesi dall’assegnazione del contributo e, in ogni caso entro i termini di rendicontazione alla Commissione Europea.

Impatto sul territorio
Con l’installazione di pannelli fotovoltaici e/o di sistemi di accumulo dell’energia elettrica da parte degli Enti locali, l’assessore Sertori ha sottolineato che si otterrà una conseguente diminuzione del prelievo di energia elettrica da rete e una diminuzione delle emissioni di gas a effetto serra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *